Net&Atripalda, si chiude con una sconfitta la regular season: ora i play off

 

Nella fase I gli irpino sanniti se la vedranno con Sparanise, Nola e Wolley World

 

Il Net&Atripalda Volley chiude la regular season con una sconfitta contro il San Marco a Cancello. La battuta d’arresto però non muta la posizione in classica degli irpini – sanniti che chiudono al settimo posto nel girone e al quattordicesimo nella classifica avulsa. Ora ci saranno tre settimane di pausa e poi ci sarà il via ai play off in cui la squadra Romana se la vedrà con Granvolley Sparanise, Nola e Wolley World. Il via sarà dato nel week – end del 22 aprile. Per quanto riguarda la gara di Cancello mister Romano ha fatto un po’ di turnover facendo giocare chi ha giocato meno in questa prima fase della stagione e anche per provare nuove soluzioni in vista dei play off. In campo dall’inizio si è visto il secondo palleggiatore Cipollone e Ciardiello schierato nel ruolo di opposto. Mentre al centro hanno agito De Falco e Quadraro. Di banda De Palma e Esposito, insieme al libero Marchese,  hanno completato il sestetto. Mazza non è sceso in campo viste le sue precarie condizioni fisica. Nel primo set è partita bene la squadra del Net&Atripalda Volley è partita bene vincendo agevolmente il set riuscendo a gestire il vantaggio accumulato e chiudendo con il punteggio di 25 a 20. Nel secondo set mister Romano mette nella mischia Spera e inserisce Ciardiello di banda al posto di De Palma acciaccato. La gara è equilibrata e si lotta punto a punto ma i padroni di casa sul finire del set riescono a portarsi avanti e gestire vincendo con il punteggio di 25 a 20. Nel terzo set gli irpino-sanniti escono dal campo e concedono vita facile al Cancello che ne approfitta e chiude con il punteggio di 25 a 15. Il quarto set vede la rinascita degli irpino-sanniti che però ogni qualvolta conquistano un break lo sciupano e a nulla serve neanche l’ingresso in campo di Matarazzo. I padroni di casa vincono 25 a 23. Ora si aspettano i play off in cui la squadra di Romano cercherà di essere protagonista in un girone molto ostico m,a non impossibile da superare.